martedì 8 maggio 2012

Dai diamanti non nasce niente…


Portiamo a conoscenza l'iniziativa del B.D.S.* durante la sessione annuale del World Diamond Council, che si svolgerà a Vicenza nei prossimi giorni.

*La campagna Boicottaggio-Disinvestimenti-Sanzioni propone di boicottare i prodotti e le attività economiche israeliane per indurre Israele a: cessare l’occupazione, bloccare la costruzione illegale delle colonie, arrestare la costruzione illegale del MURO, rispettare la legalità internazionale e le svariate risoluzioni ONU.
Per informazioni e contatti telefonare a Paolo (3482773641) o Miriam (0444 530763 / 3331144391).

 Dai diamanti non nasce niente…
ma possono provenire risorse economiche che contribuiscono a “pagare” guerre, oppressioni, violazione dei diritti umani!

Il 13 e il 14 maggio si tiene a Vicenza la sessione annuale del World Diamond Council, l’organizzazione nata nel 2000 proprio allo scopo di “moralizzare” l’industria e il commercio globali dei diamanti.
Però i provvedimenti concordati e attuati finora (“Kimberley Process”) riguardano solo la vendita dei “diamanti insanguinati” grezzi, non di quelli tagliati e puliti. Ciò non dipende da ostacoli tecnici, ma SOLO POLITICI. 
Fra i membri più importanti del WDC e del KP infatti c’è ISRAELE, leader mondiale dei diamanti lavorati:  la loro esportazione (più del 30% del totale) è la maggior fonte di ricchezza per quello Stato, tanto che il padiglione israeliano alla fiera di Vicenza è gestito direttamente da un suo istituto governativo. 
Una parte consistente di questi profitti  (ben un miliardo di dollari l’anno) serve a finanziare gli armamenti (anche nucleari) e l’esercito di Israele, cioè la sua politica guerrafondaia  e  l’occupazione militare dei Territori Palestinesi. Tale occupazione dura dal 1967, creando un regime vero e proprio di apartheid, violando decine di risoluzioni ONU, calpestando i diritti fondamentali del popolo palestinese al quale sono sottratti terra, acqua, libertà, futuro.
In questa occasione  in cui la nostra piccola città , ancora una volta, diventa scenario di vicende enormi ed enormemente tragiche per tanta popolazione del pianeta 

NOI NON POSSIAMO TACERE!
  • Denunciamo che l’attività connessa ai diamanti contribuisce a finanziare l’occupazione israeliana dei Territori Palestinesi 
  • Invitiamo a non acquistare diamanti la cui tracciabilità non sia certa e completa, anche per le fasi di taglio e pulitura
Ricordiamo alla cittadinanza tutta che 
 lunedì 14 maggio, dalle 16 alle 19 
saremo presso la Fiera di Vicenza per manifestare pacificamente la nostra protesta. Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore la pace, la giustizia, il rispetto dei diritti umani ad unirsi a noi!
 Coordinamento  *B.D.S.* Vicenza

Nessun commento: