giovedì 3 novembre 2016

Rassegna di film palestinesi: Amore, furti e altri guai

COMITATO VICENTINO PER LA LIBERAZIONE DEI PRIGIONIERI POLITICI PALESTINESI
CINEMA PRIMAVERA

RASSEGNA DI FILM PALESTINESI PER CELEBRARE IL 29 NOVEMBRE
GIORNATA INTERNAZIONALE DI SOLIDARIETA’
CON IL POPOLO PALESTINESE

MARTEDI’ 22 NOVEMBRE 2016
ore 20.30 presso il Cinema Primavera a Vicenza


AMORE, FURTI E ALTRI GUAI

Un film di Muayad Alayan.

Titolo originale Al-Hob wa Al-Sariqa wa Mashakel Ukhra.

Commedia drammatica, durata 93 min. Palestina 2015
Una commedia palestinese, un’opera prima di Muayad Alayan., un film divertente, originale, una Palestina come non si è mai vista al cinema!

TRAMA. Mousa vive in un campo profughi palestinese e, per sopravvivere, ruba automobili. Un giorno ruba una Passat con un soldato israeliano nascosto nel bagagliaio, rapito da militanti palestinesi come merce di scambio nell'ambito delle trattative per la liberazione dei prigionieri politici, detenuti nelle carceri israeliane. Mousa vuole soltanto raccogliere 5000 dollari per poter emigrare in Italia e giocare a pallone nella Fiorentina, come gli ha promesso un conoscente truffaldino. Non vorrebbe avere niente a che fare con la difficile situazione politica del proprio paese e non sa che farsene dell'israeliano rapito. Ben presto, l'ingenuo ladro si ritrova al centro di una losca trama che vede coinvolti da un lato i miliziani palestinesi e dall'altro l'Intelligence israeliana. A rendere ancora più complicata la sua situazione, c'è la donna con cui ha una relazione clandestina da anni, una donna che ha messo incinta per poi scappare, e che adesso è sposata con un uomo benestante.

Muayad Alayan è un regista e direttore della fotografia palestinese. Dopo aver completato gli studi a San Francisco, Alayan è tornato in Palestina con il sogno di fare cinema di e sui palestinesi. Co-fondatore della Palcine Productions - un collettivo di registi e artisti audiovisivi con sede a Gerusalemme e Betlemme -, è attivo come insegnante di cinematografia presso diverse istituzioni accademiche e organizzazioni in Palestina. Nel 2012 ha diretto il suo primo film documentario, Sacred Stones, dove si pone l'attenzione sui rischi per l'ambiente e la salute derivanti dal settore minerario palestinese della pietra. Amore, furti e altri guai è stato il primo lungometraggio di finzione del regista, uscito in sala nel febbraio 2016.

Nessun commento: