lunedì 23 febbraio 2015

Prossime occasioni di riflessione e impegno per la Palestina

Cari amici, nel ricordarvi i due appuntamenti proposti con l'ultimo post 

(cliccate per aprire il promemoria)  e cioè


 Giovedì  26 febbraio 2015 ore 20.45 

presso l'oratorio di San Giuseppe (Mercato Nuovo)
Tomorrow's land
docu-film sulla storia del villaggio di at-Tuwani in Palestina 

--- ° ---
Martedì 3 marzo 2015 ore 20,30 
presso il Polo Giovani B55 in contrà Barche 55
 Resistere, insieme, ogni giorno, all’occupazione
testimonianza di Mahmud Zwahre palestinese  e Guy Butavia israeliano

vi segnaliamo altre due iniziative - momenti di riflessione e di spiritualità:

DOMENICA  1 MARZO, ore 20.30

PONTI NON MURI
Preghiera per la Pace in Terrasanta

Chiesa di San Giuseppe – Via del Mercato Nuovo 43, Vicenza

Il Patriarca di Gerusalemme Fouad Twal la mattina di Natale, dalla Basilica della Natività, ha lanciato una supplica a tutti i cristiani del mondo perché volgano lo sguardo sulla tragica condizione di vita degli abitanti di Gaza e sulla minaccia continua posta in essere dal muro di separazione che divide intere famiglie e toglie l’accesso alle proprietà private di numerosi palestinesi. 
Pax Christi invita tutti a rispondere all’appello con la Giornata di Preghiera e Memoria del 1 marzo. 
Sono passati più di dieci anni da quando i cristiani di Betlemme, in particolare le suore del Charitas Baby Hospital, hanno invitato tutti a non abbandonare questi fratelli che abitano la Palestina. L'invito è a non far mancare un piccolo gesto di solidarietà nella preghiera e nella partecipazione umana e solidale, quest’anno in particolar modo verso i cristiani di Beit Jala (quartiere di Betlemme) che per il muro si vedranno privati della loro terra e del loro futuro.

--- ° ---

VENERDì 6 MARZO, ore 20.30

MEDIO ORIENTE: dialogo possibile? 
Guarire la memoria, preparare il futuro
Incontro con sr Carol Cooke, monaca della comunità di Mar Musa in Siria

Centro Studi Presenza Donna, Vicenza
(in Contrà San Francesco Vecchio 20 - Vicenza)

Associazione Presenza Donna e Ufficio pellegrinaggi diocesano propongono un’occasione per incontrare sr Carol e approfondire insieme a lei l’intricato presente di una terra martoriata. 
A dialogare con sr Carol sarà la giornalista Romina Gobbo. «Nel mondo di oggi» racconta sr Carol, «dove l’islamofobia guadagna terreno tra i cristiani d’Oriente e in Europa, vogliamo essere segni di una convivialità calorosa e preparare il futuro».



Nessun commento: