mercoledì 21 novembre 2012


GIORNATA MONDIALE DI SOLIDARIETÀ
CON IL POPOLO PALESTINESE

Il 29 novembre l’ONU celebra la Giornata Mondiale di Solidarietà con il Popolo Palestinese, decisa dall’Assemblea Generale nel 1979.

La data del 29 novembre ha un significato: in quel giorno, nel 1947, l’Assemblea Generale adottò una risoluzione che stabiliva la creazione in Palestina di uno Stato ebraico e di uno Stato arabo; Gerusalemme avrebbe avuto un regime internazionale speciale. Qualche mese più tardi nacque lo Stato di Israele mentre, a 65 anni di distanza, il popolo Palestinese non ha ancora una patria. Sono otto milioni di persone, che vivono parte nei Territori occupati da Israele dal 1967, parte in Israele e in paesi arabi confinanti, spesso ancora racchiusi  in campi profughi.

La Giornata Mondiale di Solidarietà vuole ricordare alla comunità internazionale che la questione palestinese è ancora irrisolta e che ai Palestinesi non sono ancora riconosciuti i diritti inalienabili che spettano a tutti i popoli del mondo: il diritto all’autodeterminazione senza interferenze esterne, all’indipendenza e alla sovranità nazionale, così come il diritto di fare ritorno ai propri villaggi.

Per sensibilizzare chi si sta formando a diventare cittadina e cittadino del mondo - nell’ambito della più generale iniziativa E' tempo di diritti - in collaborazione con i Dirigenti scolastici degli Istituti Superiori di Vicenza, con le sezioni vicentine di Amnesty Internazionale e di Pax Christi, l’Assessorato alla Famiglia e alla Pace del Comune di Vicenza e l'Associazione “Salaam ragazzi dell’olivo - Vicenza” promuovono un

Incontro con le classi V degli Istituti Superiori cittadini
Giovedì 29 novembre dalle 10.30 alle 13 presso il Cinema Odeon

Parteciperanno all’incontro:
  • Prof. Marco Mascia (Direttore del Centro Interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della
    persona e dei popoli di Padova e docente di Relazioni Internazionali e di Sicurezza Internazionale e
    Peacekeeping presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Padova)
  • Don Nandino Capovilla (Coordinatore nazionale di Pax Christi Italia)
  • Marco Ramigni (Volontario di  Operazione Colomba)
  • DanielaYoel (Volontaria dell'associazione pacifista israeliana Women against the Occupation and for Human Rights)
  • Enrico Pisa (Direttore del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza)
  • Giovanna Tassoni (Rappresentante della Consulta degli studenti)

Nessun commento: